Venerdì 14 Dicembre 2018

facebook youtube

01.12.2014

Ci sono momenti e situazioni che ti fanno capire realmente cosa hai fatto e cosa devi ancora fare. Nella vita, almeno una volta, capita a tutti.
A me è successo qualche giorno fa. Alle 8 di mattina esatte, sento il mio cellulare squillare, con un numero sconosciuto sul display. Appena rispondo, sento la voce del grande regista Giuliano Montaldo.
"Caro ragazzo - esordisce - hai fatto veramente un gran bel lavoro. Complimenti!"

Antefatto: Mi è stato chiesto qualche mese fa di scrivere un capitolo per un libro che celebra il grande Nino Manfredi, visto che nel 2014 ricorrevano i dieci anni della sua morte. Ovviamente, accetto senza problemi. Finito il capitolo, lo consegno all'editore ed al Prof. Bartalotta, che ha curato tutto il lavoro. Giorni dopo è lo stesso Bartalotta a chiedermi una cortesia: "Andresti a casa di Giuliano Montaldo a prendere una foto di cena del film che hanno girato con Manfredi? (il film in questione è Il Giocattolo. Per chi non lo conoscesse, un film bellissimo) Vorremmo pubblicarla."Ovviamente accetto. Dopo neanche qualche ora sono a casa, stanco ed emozionato, a parlare con Montaldo e sua moglie (persona squisita e molto acuta).
Quando dico che faccio il regista, Montaldo si incuriosisce. "Ah si? E cosa hai fatto recentemente?"
Gli racconto di Ferramonti, di come ho voluto girare il documentario e di cosa ha rappresentato per me poterlo finire con le mie forze e quelle di pochi amici che ci hanno creduto.
"Ci piacerebbe vederlo" - è la sua risposta.
La cosa, non so come, mi blocca. Esco da quella casa col cuore in gola ed indeciso.
Ho una copia lavoro a casa. E se gliela portassi? E se non gli piacesse? E se magari era una frase buttata lì. per pura cortesia?
Ci penso bene. Poi, quando qualche giorno dopo devo riportare la foto, mi decido.
Alla cameriera che mi apre la porta, riconsegno la foto che Montaldo mi ha dato, ed una copia del Documentario, con un piccolo foglietto allegato con il mio numero di cellulare. Non dico altro, e vado via.
E metto tutto in letargo.....

Quella voce mi ci fa uscire improvvisamente. Perché in fondo non ci credevo. Perché ho pensato istintivamente quando lasciavo la copia : "Chissà quando gli darà un occhiata..."
Balbetto qualcosa ancora incredulo, poi chiedo per conferma:"Sig. Montaldo?" "Si?"
E' proprio lui! E' vero!
Abbiamo parlato ancora per qualche minuto, di tutto quello che in quel momento riuscivo a mettere insieme.
Quello che chiunque giovane regista vorrebbe chiedere ad un grande regista. Uno che ha visto e fatto cose che vorresti fare tu. Che ha attraversato una stagione cinematografica che non passerà più. Che rimane lì, impressa nella mente di tutti e nella storia soprattutto per il coraggio, la creatività e la passione che faceva risaltare il cinema Italiano in tutto il mondo.
Mi ha detto un ultima cosa: "Continua così!"
Ho chiuso il telefono con orgoglio. Per quello che ho fatto e che voglio fare. E per cose come queste. Che ti rimangono dentro.


 

01.06.2014

La Monster Entertainment di Andrew Fitzpatrick si è aggiudicata la distribuzione internazionale del Documentario "Ferramonti - Il campo sospeso" per i prossimi 7 anni.

logo monster

http://www.monsterentertainment.tv/

 Un importante risultato, a livello distributivo, per il Documentario su Ferramonti.

Con questo accordo, la vicenda di Ferramonti, trova una ulteriore visibilità per aiutare a conoscere meglio questa importante storia Italiana.


 

31.03.2014 - proiezione alla Camera dei Deputati

Ancora una splendida cornice per la proiezione del documentario:
questa volta, ad ospitarlo è stata la camera dei deputati, in un evento fortemente voluto dall'onorevole Enza Bruno Bossio e dall'Associazione Brutium.

In una sala gremita , che ha ospitato anche delle scuole calabresi e delle associazioni, il regista ha lanciato anche l'iniziativa di dare un riconoscimento a Carlo Orlandi, il coraggioso capitano del Camogli che salvò i naufraghi del Pentcho.

 Il servizio su TGR CALABRIA

 IMG-20140403-WA0001

IMG-20140403-WA0000

 

30.01.2014 - Intervista a Radio Mana' Mana'

Le foto ed  il Podcast dell'intervista a Radio Manà Manà dello scorso 30 Gennaio.

 Da destra verso sinistra:

Il Prof. Gianfranco Bartalotta (UniRomaTre),  l'Ing. Leone Paserman (Museo della Shoah), il conduttore Gianluca Fabi, Simone Pagano (direttore della fotografia), Cristian Calabretta (regia)

20140130 radio mana

 

20140130 radio mana2

 

Rassegna stampa: AdnKronos, UniCusano

Leggi tutto: 30.01.2014 - Intervista a Radio Mana' Mana'

25.01.2014 - Foto Proiezione - Associazione 'G.Dossetti'

Grande successo per la seconda proiezione del documentario per giorno 25 Gennaio.

L'evento si è tenuto a Cosenza, presso il Centro Auser, ed è stato organizzato dall'Associazione di Formazione Politica "Giuseppe Dossetti".
Prima e dopo la proiezione si sono esibiti alcuni allievi del Conservatorio "Stanislao Giacomantonio", che hanno eseguito brani di Mario Castelnuovo e di Beethoven. Successivamente di è tenuto un dibattito, curato dalla Dott.ssa Daniela Troiani, a cui hanno partecipato il regista Cristian Calabretta,il Dott. Paolo Palma (Presidente della Dossetti), L'Ing. Leone Paserman - Presidente della Fondazione Museo Della Shoah di Roma- ed il Prof. Mario Rende.

 

 

Relatori ed Ospiti - Da destra verso sinistra : Dr.ssa Daniela Troiani, il Prof. Mario Rende, Il Presidente della Dossetti Paolo Palma, L'ing. Leone Paserman e Cristian Calabretta

 

Il Regista Cristian Calabretta parla con il pubblico presente dopo la proiezione

 

allievi

Allievi Conservatorio: Giorgia Teodoro(soprano) e Davide Frontera (chitarrista) eseguono i brani di Mario Castelnuovo-Tedesco

 

allievi 2

Allievi Conservatorio: Paola Troiano(flauto), Domenico Scicchitano(violino) e Arianna Cassano (viola) eseguono Serenata op.25 di Ludwig Van Beethoven

 

28.01.2014 - Proiezione a Roma

 

SETTIMANA DELLA MEMORIA
28 Gennaio 2014 ore 18:30 a Roma
Roma Scout Center, Largo dello Scautismo 1
Proiezione del film documentario:

Interverrano:
il Rav. Menachem Lazar Rabbino di Chabad Piazza Bologna - Sinagoga Beth Shmuel
il Presidente Vito Francesco Polcaro ANPI Prov.le di Roma
Tobia Zevi Presidente Ass. Cultura Ebraica Hans Jonas
Leone Paserman Presidente della Fondazione del Museo della Shoah

28 01 Ferramonti ANPI